Coronavirus: in Lombardia pochi tamponi, contagi bassi. Tanti decessi, 208

Il rapporto tra test e nuovi casi è pari all'11,3% (era 11,2%). A livelllo nazionale, invece, è pari al 12,5%.

Più informazioni su

(red.) Proseguono gli accertamenti sul coronavirus in Lombardia. Nella giornata di lunedì 30 novembre i contagi sono 1.929 (domenica erano 3.203), a fronte di 16.987 tamponi processati (erano 28.434). Il rapporto tra test e nuovi casi è pari all’11,3% (era 11,2%).
i malati ricoverati in terapia intensiva sono 906 (-1), mentre le persone  allettate in reparti non intensivi sono 7.433 (+33). Purtroppo i decessi restano alti, +208, che portano il totale dei morti da inizio pandemia a quota 21.855.
A livello nazionale si segnalano 16.377 i nuovi casi (ieri erano 20.648 a fronte di 176.934 persone testate), con 130.524 tamponi effettuati, con un rapporto pari al 12,5% (+0,9% rispetto a ieri). Le vittime, che ieri erano state 541, oggi salgono a 672, per un totale di 55.576.

 

 I nuovi casi per provincia:
Milano: 940, di cui 345 a Milano città;
Bergamo: 104;
Brescia: 122; (erano 322)
Como: 33;
Cremona: 50;
Lecco: 92;
Lodi: 16;
Mantova: 8;
Monza e Brianza: 332;
Pavia: 64;
Sondrio: 27;
Varese: 94.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.