Migliora ancora il rapporto tra positivi e tamponi effettuati

In Lombardia il dato è sceso all'11,2% (era 12,3%), meglio dell’indice nazionale all'11,6%. Ancora 541 vittime, 135 nella nostra regione.

Più informazioni su

(red.) Meno casi, ma soprattutto migliora il rapporto test/tamponi. Anche questa domenica novembre i dati sul coronavirus in Lombardia mostrano un andamento leggermente rassicurante. Nella nostra regione si sono registrati 3.203 nuovi positivi (erano 4.615), a fronte di 28.434 tamponi processati (erano 37.286). La percentuali tra test e contagi è però migliorata scendendo all’11,2% (era 12,3%), meglio dell’indice nazionale.
Nei reparti di terapia intensiva restano ricoverate 907 persone (-12), mentre i malati allettati in reparti non intensivi sono 7.400 (-216). Purtroppo i morti salgono a 135 (119), e portano il totale dei decessi a quota 21.647.

In Italia sono stati 20.648 i nuovi casi di coronavirus registrati questa domenica 29 novembre (contro i 26.323 di sabato), i tamponi eseguiti sono stati 176.934, mentre il giorno prima erano stati 225.940. Le vittime registrate domenica sono state 541 contro le 686 di sabato. Il rapporto tra test e tamponi effettuati è lievemente migliorato, scendendo all’11,6% contro l’11,7% del giorno prima.

I nuovi casi divisi per provincia:
Milano: 973, di cui 386 a Milano città;
Bergamo: 138;
Brescia: 322 (erano 360);
Como: 215;
Cremona: 72;
Lecco: 84;
Lodi: 58;
Mantova: 121;
Monza e Brianza: 649;
Pavia: 167;
Sondrio: 152;
Varese: 152.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.