Brescia, al Civile il flash mob degli “ex eroi abbandonati”

(red.) Si sono definiti “ex eroi, ora abbandonati”. I medici  e gli infermieri dell’ospedale Civile di Brescia che alle 13 di questo venerdì 20 novembre hanno organizzato un flash mob di protesta silenziosa sulla scala esterna di accesso alla struttura storica del nosocomio cittadino per chiedere più attenzione per il loro lavoro ai cittadini bresciani e alle istituzioni.

Si sono presentati in diverse decine, in una pausa regolare della propria attività, con tanto di camice bianco e mascherina, in silenzio, a due metri di distanza uno dall’altro. Sono gli uomini e le donne che si trovano in prima linea nella battaglia contro la seconda ondata del coronavirus e non sentono più il calore della città al loro fianco, complici anche aggressioni e proteste spesso ingiustificate delle quali sono vittime. “Dobbiamo fare vedere che esistiamo ancora”, dicono: “Ieri eroi, oggi abbandonati e lasciati soli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.