Vaccino antinfluenzale e ossigeno, allarme dei farmacisti bresciani

Migliaia di prenotazioni da parte degli attivi nelle farmacie. E si chiedono immediate misure anche sull'ossigeno.

(red.) Da poco più di una settimana, dallo scorso 19 ottobre, anche in provincia di Brescia è in corso la campagna della vaccinazione antinfluenzale rivolta al momento ai soggetti più fragili, per poi dedicarsi ad altre categorie a partire da metà novembre. Ma i farmacisti bresciani nelle ore precedenti a giovedì 29 ottobre hanno lanciato l’allarme e un appello alle istituzioni per chiedere i vaccini tuttora carenti. “Siamo assediati dalle richieste dei cittadini che chiedono di potersi immunizzare – dice il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Brescia Francesco Rastrelli – anche se non rientrano nelle categorie a rischio.

Diversi colleghi hanno già raccolto migliaia di prenotazioni e la pressione aumenterà”. Tanto che anche il presidente dell’Ordine nazionale Andrea Mandelli parla di “situazione drammatica” e chiede di attivarsi affinché i vaccini raggiungano le farmacie anche per la popolazione attiva, almeno per l’1,5% dei vaccini acquistati dalle amministrazioni. Anche perché il vaccino contro l’influenza, come è stato spiegato dagli esperti, consente a meno persone di ammalarsi grazie alle difese immunitarie e quindi di non intasare gli ospedali.

Ma soprattutto evita di confondere i sintomi, simili tra loro, del Covid-19 e della normale influenza. Ma i farmacisti lanciano l’allarme anche sul fronte della terapia a base di ossigeno dopo la crisi che si era innescata la scorsa primavera nei trattamenti domiciliari. Da questo punto di vista la Regione Lombardia aprirà una gara e procederà anche a capire quante bombole siano disponibili a livello regionale e nazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.