Quantcast

Coronavirus, sierologico e tampone nel camper Federfarma nelle piazze

Per accedere al servizio attivato nelle piazze della provincia bisogna però prima prenotarsi nelle farmacie.

(red.) Di fronte al fatto che centinaia di cittadini chiedono di essere sottoposti al test sierologico o al tampone anti-Covid, ma non riescono a sostenerlo a causa delle difficoltà nelle prenotazioni o abitando in zone geografiche molto periferiche ha spinto le farmacie bresciane a organizzarsi. Per questo motivo Federfarma Brescia, all’insegna della campagna “Non abbassiamo la guardia”, sta impiegando un camper che si muove tra le piazze di tutta la provincia e dedicato proprio ai cittadini. Che però per sostenere gli esami richiesti devono prenotarsi nelle farmacie.

L’iniziativa del camper, autorizzata anche dalla Regione Lombardia, prevede l’aiuto di Affidea che è leader europeo in questo settore. A bordo del camper ci saranno infermieri specializzati che lungo le ventisei tappe (alcune sono state già percorse) possono effettuare il test sierologico con prelievo venoso e all’esterno anche il tampone. I dati e gli esiti vengono inseriti pian piano nei flussi della Regione. Il meccanismo per i cittadini è molto semplice: bisogna prenotarsi in farmacia e presentarsi nella piazza dove ci sarà il camper al giorno e orario indicato e con la tessera sanitaria.

Per quanto riguarda i prezzi, si va dai 30 euro per il solo test sierologico agli 80 euro per il sierologico e tampone. L’esito sarà disponibile all’interessato entro i tre giorni successivi scaricandolo dal sito di Affidea. La proposta è stata presentata dalla presidente di Federfarma Brescia Clara Mottinelli con Fabio Silo di Affidea Italia. Dopo aver già percorso Orzinuovi, Lograto, Gambara, Montichiari, Desenzano e Salò, si ripartirà la prossima settimana. In particolare, il 13 ottobre la mattina a Sarezzo e il pomeriggio a Nave, il 14 tra Provaglio d’Iseo e Sulzano, il 20 tra Chiari e Rovato, il 21 tra Pontevico e Bagnolo Mella, il 22 tra Bagolino e Vobarno, il 23 tra Palazzolo ed Erbusco, tutto il 27 ottobre a Brescia città, il 28 tra Ospitaletto e Gussago, il 29 tra Castenedolo e Mazzano e a novembre a Darfo il 5 e a Vezza d’Oglio il 6.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.