Coronavirus, risale la pressione su Brescia: 404 nuovi casi in 15 giorni

Ne sono previsti altrettanti entro la fine del mese. Torna l'appello sul rispetto dell'uso delle mascherine e distanze.

(red.) L’ultimo bollettino quotidiano diffuso ieri pomeriggio, giovedì 17 settembre, dalla Regione Lombardia sul fronte della diffusione del contagio da coronavirus, indica in provincia di Brescia altri 32 casi positivi emersi rispetto alle 24 ore precedenti. E proprio nella nostra provincia il trend del contagio si sta facendo preoccupante, visto che solo nei primi 15 giorni di settembre sono stati registrati 404 nuovi casi e ne sono previsti altrettanti entro la fine del mese.

I numeri, quindi, sono tornati vicini a quelli di maggio, nel periodo finale del lockdown e in deciso aumento rispetto ai 664 casi positivi emersi in tutto giugno e soprattutto rispetto ai poco più di 270 registrati a luglio. La curva del contagio, di fatto, è tornata a risalire da agosto dopo il rientro dalle vacanze.

Per questo motivo, di fronte alla tendenza, a Brescia viene lanciato una sorta di appello per tornare a rispettare le regole su mascherine e distanziamento. Un dato positivo sono invece gli 11.614 guariti su 14.806 malati da febbraio, mentre al momento restano sette casi in terapia intensiva ricoverati, di cui sei intubati, agli Spedali Civili di Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.