Quantcast

Coronavirus, nel bresciano otto focolai di rientro da vacanze. 80 casi positivi

Uno dei casi più eclatanti riguarda 23 positivi di rientro da un periodo di vacanza a Porto Cervo, in Sardegna.

(red.) In provincia di Brescia stanno facendo preoccupare una serie di focolai innescati dalla diffusione e dal contagio del coronavirus. Tanto che l’Agenzia di Tutela della Salute ha fornito delle informazioni, riportate dal Giornale di Brescia, che segnalano la presenza di almeno otto focolai per un totale di circa 80 casi positivi e non solo divampati in contesti familiari. Secondo le stesse autorità sanitarie, si parla nella maggior parte dei casi di persone che sono emerse positive al Covid-19 dopo essere rientrate dalle vacanze estive. Uno dei focolai maggiori dal punto di vista dei soggetti interessati riguarda 23 persone di gruppi che hanno trascorso le vacanze a Porto Cervo in Sardegna e tutti hanno frequentato una stessa discoteca. In ogni caso la maggior parte di tutti questi nuovi positivi sono asintomatici.

Un altro focolaio riguarda, invece, alcune famiglie che hanno condiviso un periodo di vacanza in una struttura alberghiera a Soiano del Lago, sul Garda, portando a 16 contagiati che hanno iniziato ad avvertire i primi sintomi alla fine di agosto dopo la vacanza di luglio. Di questi soggetti, quattro sono ricoverati in ospedale e di cui uno in terapia intensiva. Un altro focolaio, sempre riportato dal quotidiano bresciano, arriva dal dormitorio Tenda di Abramo in città. Qui tutti i 22 ospiti della struttura sono stati sottoposti al tampone e 13 sono risultati positivi, di cui uno con sintomi e condotto in ospedale. Tutti gli altri sono stati posti in isolamento.

Un focolaio ha interessato direttamente anche l’ospedale Civile di Brescia, seppur si tratti del centralino, che quindi non ha contatti con gli utenti. Dieci persone collegate all’ufficio amministrativo sono state controllate e di cui 7 risultati positivi, la metà con sintomi. Altri sei casi positivi sono emersi tra chi ha trascorso le vacanze in Sardegna, mentre si segnala un’altra situazione tra i ragazzi ritornati dall’Isola di Pag, in Croazia, dopo la maturità. Insieme a sei studentesse che presentano sintomi ci sono anche la madre e un altro familiare del primo caso positivo emerso. Nuovi focolai sono segnalati anche tra quanti sono rientrati nel bresciano dalle vacanze a Rimini nel periodo di Ferragosto e dall’Isola d’Elba.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.