Quantcast

Coronavirus, nuovo dpcm del premier proroga misure al 7 ottobre

L'unica novità riguarda la possibilità per chi è all'estero di tornare in Italia verso chi ha una relazione stabile.

(red.) Come era stato anticipato, nella giornata di ieri, lunedì 7 settembre, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il nuovo dcpm (qui il testo) che proroga fino al prossimo 7 ottobre (e non il 30 settembre come si pensava) le attuali misure di contrasto alla diffusione del coronavirus. Quindi, almeno per un altro mese la situazione resterà tale, con l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi al chiuso e all’aperto nel caso non si riuscisse a mantenere la distanza minima di un metro.

Un’altra misura che continua è quella della chiusura delle discoteche, così come gli stadi delle partite di calcio che restano ancora off limits al pubblico. Una soluzione che viene portata avanti fino al momento in cui il ritorno a scuola sarà a pieno regime e quindi si potrà valutare in base alla diffusione del contagio. L’unica novità che fa parte del nuovo dpcm, con cui in realtà vengono prorogate le misure già note, è la possibilità che chi si trova all’estero torni in Italia da persone con cui ha una relazione stabile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.