Quantcast

Telemedicina nelle farmacie, il progetto parte a settembre

Il servizio è stato posticipato a causa dell'emergenza sanitaria. Allarme farmacie: pochi comprano mascherine.

(red.) Partirà nel prossimo mese di settembre la sperimentazione delle Farmacie come presidi di servizi e telemedicina. Il progetto sarebbe dovuto iniziare prima, ma l’emergenza sanitaria da coronavirus ha cambiato i piani. E nonostante questo, la presidente di Federfarma Brescia Clara Mottinelli ha sottolineato come le farmacie siano state un presidio indispensabile sul territorio nel corso del lockdown. Secondo i numeri forniti, dall’11 marzo al 4 maggio a livello nazionale nelle farmacie sono stati eseguiti oltre 6.100 elettrocardiogrammi e di cui 1.151 nel bresciano. Numerosi anche gli accessi da parte di chi lamentava dolori al torace, con 36 screening nel bresciano.

Una soluzione, quella della telemedicina, che ha permesso di riscontrare otto casi gravi e a rischio infarto in Lombardia e inviati subito negli ospedali consentendo di identificare le malattie senza ritardi. L’iniziativa a partire da settembre è stata presentata da Savina Nodari professoressa di Cardiologia alla Statale di Brescia e a capo del Day hospital di Cardiologia al Civile con il presidente regionale di Federfarma Giovanni Petrosillo.

L’idea è quella di avere 300 farmacie bresciane tutte collegate a una piattaforma di trattamento dei dati. La telemedicina, quindi, si rivelerà ancora più fondamentale, ma nel frattempo le farmacie lanciano un allarme: si sono più che dimezzati gli acquisti di dispositivi di protezione individuale (in primis le mascherine) nonostante ora siano disponibili. Segno che le persone, purtroppo, usano di meno le protezioni indicando un generale rilassamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.