Quantcast

Vilardi e Beccalossi: ” test sierologici, Brescia faccia come Bergamo”

(red.) “Un plauso all’iniziativa del sindaco di Bergamo Gori che, in accordo con una serie di partner privati e sotto la supervisione dell’Ats, offrirà ai suoi cittadini la possibilità di sottoporsi al test sierologico, così come al presidente Fontana che ha annunciato un’operazione simile da parte della Regione per i comuni della Val Seriana. Sarebbe opportuno che un’iniziativa di questa portata venisse replicata anche a Brescia e provincia”.

Lo affermano, in una nota congiunta, Viviana Beccalossi –presidente del Gruppo Misto in Consiglio regionale e Paola Vilardi, capogruppo di Forza Italia in Loggia.
“Il nostro territorio –dichiara Viviana Beccalossi- ha pagato come quello di Bergamo un prezzo altissimo all’epidemia, con oltre 2700 decessi, di cui 420 solo in città. Un’indagine a tappeto come quella annunciata oggi sarebbe utilissima per dare un quadro epidemiologico accurato del fenomeno e prepararci ad affrontare al meglio i prossimi mesi. A patto, ovviamente, che il controllo mediante tampone per chi risulterà positivo ai test avvenga in tempi rapidissimi, perché non si può certo chiedere alla gente di rimanere ancora chiusa in casa a oltranza e, soprattutto, per dare certezze ai cittadini”.

“Anche a Brescia –conclude Paola Vilardi operano moltissime realtà pubbliche e private che, assieme al mondo del volontariato, in questi mesi hanno dato prova di grandissima efficienza, oltre che di grande generosità che si è dimostrata in tutte le raccolte fondi che hanno messo in evidenza il grande cuore dei bresciani. Sono certa che nessuno si tirerebbe indietro se sollecitato a contribuire a questa iniziativa. Per questo chiediamo al sindaco Del Bono di attivarsi, chiamando a raccolta questo mondo per offrire una possibilità importante ai bresciani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.