Spedali Civili, il dg Trivelli saluta. Al suo posto arriva Massimo Lombardo

Ieri l'annuncio ufficiale. L'attuale dg del Civile sarà a capo della direzione generale al Welfare accanto a Gallera.

(red.) Nel territorio regionale lombardo si è in attesa della riforma sanitaria, ma nel frattempo si agisce su una nuova organizzazione di nomi, profili e dirigenti che si trasferiscono da una sede all’altra. E l’emergenza coronavirus che ha colpito in primis soprattutto la Lombardia ha fornito le indicazioni su come muoversi. Un’organizzazione che incide in modo diretto su Brescia, visto che il direttore generale degli Spedali Civili Marco Trivelli saluta la nostra città dopo un anno e mezzo per tornare a Milano.

E sarà a capo della direzione generale al Welfare dell’assessore Giulio Gallera. A Brescia, invece, al posto di Trivelli arriverà Massimo Lombardo che finora, per un anno e mezzo, ha gestito l’azienda socio sanitaria di Lodi. Una realtà di certo complicata, visto che il territorio lodigiano è stato il primo ad essere colpito dalla pandemia. All’interno degli uffici del Pirellone, quindi, Trivelli sarà al posto di Luigi Cajazzo che diventerà vicesegretario generale e deputato proprio alla nuova organizzazione del sistema sanitario territoriale.

E a Brescia è atteso il nuovo direttore generale del Civile Massimo Lombardo, 55 anni, con esperienze all’attivo in altri ospedali lombardi. Proprio al Civile, in queste ore intorno a mercoledì 10 giugno verrà aperta una nuova sezione dedicata ai positivi al Covid tra le scale 3 e 4 e svuotare un reparto che potrà riaprirsi in futuro ad eventuali nuovi casi gravi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.