Esiti test sierologici, “metà dei bresciani è a rischio contagio”

Tra i cittadini in quarantena controllati, la metà è risultata negativa al virus. Tra i medici positivi 1 su 10.

Più informazioni su

(red.) In provincia di Brescia c’è il rischio concreto di vedere nuovi focolai di contagio da coronavirus considerando che la metà dei cittadini durante il periodo dell’emergenza non ha contratto il Covid. E quindi questa situazione potrebbe presentarsi nel momento in cui le misure di contenimento sono state più allentate rispetto al lockdown. E’ quanto emerge da un report della Regione Lombardia presentato dall’assessore al Welfare Giulio Gallera e che presenta i risultati dei test sierologici effettuati sui cittadini rimasti in quarantena e sui medici e operatori sanitari.

Da questi emerge che poco meno della metà dei bresciani testati è risultato negativo e quindi è suscettibile al contagio. Ma la percentuale è ancora minore tra i camici bianchi dove in media solo 1 su 10 ha contratto il virus. Questo è anche l’indicatore di una situazione comunque positiva negli ospedali della nostra provincia. I test sierologici sono stati condotti dal 23 aprile al 5 maggio e per un totale di 9.036 per quanto riguarda il territorio bresciano dell’Ats Brescia.

Tra i 937 cittadini in quarantena e analizzati, 504 sono risultati positivi e 418 negati. Sui medici e operatori, invece, sono stati 8.093 quelli controllati e di cui 903 positivi e 7.102 negativi. Altri dati arrivano anche dall’Ats della Montagna su 467 persone che vengono monitorate e tra le quali ci sono 278 positive e 182 negative. Sui sanitari, invece, 27 sono risultati positivi e 257 negativi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.