Coronavirus causa anche infarti, ictus e convulsioni?

Un cardiologo dell'ospedale Civile avrebbe verificato anche questi sintomi (prima di quelli respiratori) sui malati.

(red.) Il forte affanno e le difficoltà respiratorie, insieme anche alla perdita del gusto e dell’olfatto, sono tra i sintomi più riconosciuti connessi a chi ha contratto il coronavirus. Ma non solo disturbi connessi ai polmoni. Tanto che un cardiologo operativo all’ospedale Civile di Brescia e di cui dà notizia il Giornale di Brescia avrebbe notato delle conseguenze anche su altri organi.

Per esempio il cuore, ma anche il cervello e persino la pelle. Infatti, ci sono pazienti che si sono presentati in ospedale – situazioni simili anche in Italia e nel resto del mondo – con ictus e convulsioni prima ancora che comparissero i disturbi respiratori.

E tra l’altro sono risultati positivi al Covid-19. Tuttavia, sono elementi nuovi e non confermati, ma che dovranno essere indagati. E ci sono anche pazienti che accusano un arresto cardiaco e al momento del tampone vengono scoperti positivi alla contrazione del virus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.