Coronavirus, la tendenza non cambia: meno contagi

 In provincia a Bergamo sono stati riscontrati 9.315 casi (+144), a Brescia 9.014 (+257) e a Milano 10.391 (+387). 

(red.) Prosegue la guerra al coronavirus in regione Lombardia. I dati anche oggi, venerdì 3 aprile , fanno ben sperare; i contagi sono, infatti, 47.520 (+1.455). I ricoverati sono 11.802 (+40), e di questi 1.381 sono in terapia intensiva (+30). I decessi sono arrivati a 8.311 (+351), mentre i dimessi sono arrivati a 26.026. In provincia a Bergamo sono stati riscontrati 9.315 casi (+144), a Brescia 9.014 (+257) e a Milano 10.391 (+387).

coronavirus i contagi in regione

 

“La Regione Lombardia sta portando avanti uno studio per individuare un test sierologico sul coronavirus con l’Università di Pavia“. Lo ha confermato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante la quotidiana diretta Facebook trasmessa sulla pagina di LombardiaNotizieOnline.

“Quando sarà concluso – ha aggiunto – se sarà positivo, potremo individuare le persone che hanno già superato la malattia e sviluppato gli anticorpi. Loro potranno riprendere l’attività lavorativa senza conseguenze per sé e per gli altri”.

Il governatore Fontana ha, poi, spiegato che il trend dei contagi “rimane nella stessa positiva linea, in pianura. Negli ultimi 4/5 giorni la linea è rimasta costante e non è cresciuta. Speriamo che inizi a scendere. Ribadisco necessità di essere rigorosi nell’applicazione delle norme e delle ordinanze“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.