Bimbi malformati, allarme Brescia: prima in Italia

Report di Ats riportato da Bresciaoggi che segnala anomalie tra Valtrompia, Sebino e Franciacorta e Bassa. Da capire collegamento con contesti inquinanti.

Più informazioni su

(red.) Nei giorni precedenti a martedì 21 maggio alcuni parlamentari bresciani hanno diffuso una relazione dell’Agenzia di Tutela della Salute a proposito delle malformazioni nei bimbi più piccoli e di cui riporta Bresciaoggi. Così emerge che la nostra provincia ha un tasso più alto del 2% rispetto al resto d’Italia e con anomalie tra il Sebino e la Franciacorta, la Bassa occidentale e in Valtrompia. Tuttavia, l’analisi non è sufficiente a dimostrare che ci sia una relazione tra queste patologie e il fatto di vivere in aree caratterizzate da discariche o da impianti a forte impatto ambientale. Anche perché non ci sono dati precisi sui singoli territori e a livello comunale.

Questa relazione fa parte di un monitoraggio sulle malformazioni congenite eseguito nello stesso modo di quello effettuato dall’Istituto per lo studio dei tumori di Milano. Dal 2011, quando è iniziata l’analisi, sono stati verificati 1.970 bambini che erano stati ricoverati più volte nel primo anno proprio per le malformazioni e con maggiore incidenza nei maschi e un terzo di stranieri. A questi livelli, il trend più alto è in Valtrompia seguita dalla Bassa occidentale. Serviranno comunque più anni di studio anche per definire un report più preciso e capire collegamenti con il vivere in contesti dal forte impatto ambientale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.