Civile tra licenziati e otto nuovi medici primari

Un tecnico di radiologia e un'infermiera lasciati a casa per certificati falsi e un dipendente per permesso speciale fasullo. E arrivano nuovi ingressi.

(red.) Novità positive, ma anche ombre, dal punto di vista del lavoro nell’azienda a capo dell’ospedale Civile di Brescia. A livello negativo, il Giornale di Brescia dà notizia di tre casi di licenziamento che hanno riguardato altrettanti operatori della struttura sanitaria. Nel corso del 2018 un tecnico di Radiologia e un’infermiera hanno ricevuto il provvedimento disciplinare dopo essere stati beccati a contraffare certificati e ricette mediche a uso personale. Sfruttando il proprio ruolo medico, avevano cercato di ricevere agevolazioni a livello di assistenza oppure di dimostrare di non essere idonei al lavoro. E il fatto che i due in passato non avessero mai compiuto atti del genere ha spinto a svolgere i controlli e a verificare i tentativi maldestri di truffa.

Nei guai è finito anche un dipendente che si era fatto rilasciare un permesso speciale di astensione dal lavoro con la scusa di assistere un familiare malato, ma in realtà lo usava per altri motivi. Altri casi di licenziamenti nell’azienda sono avvenuti nel 2015 per un furbetto del cartellino e altri sette tra il 2004 e il 2014 tra assenze continue e ingiustificate, aggressioni e certificati medici contraffatti. Guardando, invece, al lato positivo, al Civile arriveranno otto nuovi primari tra chi è già operativo e altri tra poco tempo.

Stefano Benussi guiderà la Cardiochirurgia (che ha fuso quella universitaria e ospedaliera) dopo le dimissioni del professor Muneretto e Ciro Paolillo al Pronto soccorso al posto di Paolo Marzollo. Poi per Ortopedia e Traumatologia 1 arriva Alessandro Casiraghi e per la seconda sezione c’è Giuseppe Milano. In Chirurgia Generale 2 arriva Giusto Pignata, per Medicina Legale Territoriale e il Dipartimento Interaziendale di Medicina Legale c’è Paolo Pelizza. Mauro Ricca guiderà la Rete Integrata di Continuità Clinico Assistenziale e anche l’ospedale dei Bambini. Infine, Michela Bezzi condurrà il reparto di Pneumologia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.