Vighizzolo caso nazionale, ricerca pcb da Napoli

Lo Zooprofilattico del Mezzogiorno e l'istituto "Pascale" sui tumori faranno dei prelievi sui residenti per comprendere il legame tra discariche e salute.

Più informazioni su

(red.) La frazione bresciana di Vighizzolo a Montichiari, a causa del suo livello di inquinamento da pcb per la presenza di numerose discariche, si prepara a diventare uno dei casi nazionali. L’Istituto Zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno e l’istituto nazionale dei tumori “Fondazione Pascale” hanno deciso di condurre proprio sugli abitanti di questa frazione una ricerca epidemiologica per capire le concentrazioni di pcb e metalli pesanti nel sangue e le possibili conseguenze sullo stato di salute.

Ne dà notizia Bresciaoggi parlando di una ricerca che vede in campo il ministero della Salute verso Vighizzolo, ma anche Taranto, Siracusa e Vicenza. Il comitato “Sos Terra” di Montichiari selezionerà 60 residenti compresi dai 20 ai 50 anni e che abitano nella frazione da almeno cinque anni. Subito dopo, l’indagine sarà allargata a Brescia intorno alla Caffaro, all’hinterland e all’alta Valcamonica.

Le persone coinvolte effettueranno i prelievi a maggio da parte dei medici del Pascale di Napoli. Un modo anche per capire i possibili legami tra la salute e il contatto con le discariche dopo che l’Ats di Brescia aveva segnalato che il tasso di mortalità per malattie respiratorie e tumori era nella media, ma con l’aumento dei parti prematuri. Nel frattempo, il Comune di Montichiari ha deciso di potenziare la task force sulle cave controllando gli impianti di rifiuti della Systema, Ecoeternit e A2a.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.