Negozi ponte Christo, 17 mila euro di multe

L'Ats di Brescia sta distribuendo volantini con indicazioni da prendere per evitare problemi fisici sulla passerella. Controlli tra le attività commerciali.

Più informazioni su

(red.) Disidratazione, colpi di calore, scottature e mal di mare. Sono le situazioni che si presentano con più frequenza attraversando la passerella bresciana di Christo, lungo 3 km da Sulzano a Montisola. Tanto che l’Agenzia di Tutela della Salute (ex Asl) ha realizzato un vademecum da distribuire ai turisti e con le principali indicazioni per evitare disagi fisici durante la passeggiata. Tra queste, fare scorta di acqua, abiti leggeri e traspiranti, indossare cappelli e coprirsi con creme solari.
L’Ats ha anche svolto numerosi controlli in cinque giorni di apertura, dal 18 al 22 giugno, sulle attività commerciali di alimenti e bevande intorno alla passerella e aperte proprio per l’attrazione. In tutto sono state svolte 76 ispezioni e nella metà dei casi sono state riscontrate delle irregolarità. In particolare, tre negozi sono stati sospesi perché non avevano i requisiti igienico sanitari necessari, mentre sono stati sequestrati 200 chili di merce varia. In tutto sono state emesse 17 mila euro di multe.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.