Quantcast

Sanità, Maroni all’ospedale di Esine

Il governatore lombardo giovedì 14 in Valcamonica per visitare le strutture sanitarie. "Nessun taglio della spesa in Regione, non abbiamo debiti".

Più informazioni su

Maroni(red.) L’ospedale di Esine, nel bresciano, ha ospitato giovedì 14 gennaio il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni per visitare i nuovi servizi inaugurati di recente. A guidarlo lungo le strutture mediche del paese della Valcamonica c’erano anche il presidente dell’Azienda socio sanitaria territoriale Raffaello Stradoni e la direttrice sanitaria dell’Azienda di tutela della salute (ex Asl) della Montagna Maria Beatrice Stasi. Presenti anche il prefetto di Brescia Valerio Valenti e i presidenti della Provincia e Conferenza dei Sindaci Pierluigi Mottinelli e Gian Bettino Polonioli.
Il governatore ha poi inaugurato la Cittadella della Salute, visitato la palazzina universitaria per gli infermieri che praticano la libera professione, il nuovo pronto soccorso e la Risonanza magnetica. Maroni ha parlato di un modello sanitario che prevede il passaggio “dalla cura al prendersi cura del paziente, che qui in Valcamonica già viene portata avanti”, ma ha anche sottolineato che la Regione non taglierà la spesa sanitaria. “I 400 milioni di euro previsti di risparmio dalla riforma saranno investiti per migliorare lo stesso settore”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.