Castenedolo, capannone agricolo distrutto da un fulmine

Giovedì notte il maltempo ha provocato danni alla struttura: all'interno c'erano balle di fieno e mezzi agricoli.

(red.) Il temporale della notte tra giovedì 28 e ieri, venerdì 29 maggio, non ha mancato di provocare danni nel bresciano. L’episodio più eclatante è quello avvenuto a Castenedolo, nella bassa bresciana, dove un fulmine ha colpito una struttura in metallo e coperta da un tendone di un’azienda agricola in località Macina. Al di sotto di quella copertura c’erano centinaia di balle di fieno e alcuni mezzi agricoli che sono stati distrutti.

A lanciare l’allarme è stato un agricoltore che ha fatto giungere sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione locale. I primi hanno lavorato tutta la notte per domare le fiamme, ma non hanno potuto fare nulla per evitare i danni ingenti alla struttura. I militari si sono occupati di ricostruire le cause del rogo, appurando che un fulmine aveva distrutto il capannone. Per fortuna le fiamme innescate non hanno raggiunto una vicina stalla di animali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.