Sarezzo, fiamme sul monte Palosso e il traffico va in tilt

Ieri al confine con Lumezzane il fumo ha richiamato due elicotteri. Presenti anche vigili del fuoco e Protezione civile.

(red.) Le conseguenze per fortuna sono state limitate, ma il traffico andato in tilt e l’impiego di due elicotteri rendono l’idea di cosa sia successo ieri, giovedì 13 febbraio, al confine tra Lumezzane e Sarezzo, in Valtrompia, nel bresciano. L’allarme è stato lanciato nella tarda mattinata nel momento in cui alle spalle delle Acciaierie Venete che si trovano sulla provinciale, si è visto del fumo provenire dal soprastante monte Palosso.

Sul posto si sono subito attivati i mezzi di spegnimento con l’arrivo dei vigili del fuoco e Protezione civile di Lumezzane insieme ai colleghi di Sarezzo con l’antincendio boschivo. Visto che quella parte di montagna in fumo era impossibile da raggiungere con i mezzi, si è reso necessario un elicottero dei vigili del fuoco. Questo si è alimentato da una vasca artificiale piazzata su un lato della provinciale e dalla quale attingere acqua per spegnere il fuoco.

Subito dopo è arrivato in rinforzo anche un altro elicottero che si era rifornito dal lago d’Iseo e nell’arco di un paio di ore, dopo aver iniziato l’intervento intorno alle 14, il fronte in fiamme è stato circoscritto e poi spento. Lungo la strada ad alta frequenza sono stati chiamati anche gli agenti della Polizia Locale che hanno rallentato il traffico per consentire a uno dei velivoli di rifornirsi di acqua.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.