Incendio Feltri Marone, un anno di cig per lavoratori

Ieri incontro in Aib su situazione dell'azienda coinvolta nell'incendio e che intende ripartire con alcuni reparti già da maggio. Addetti più tranquilli.

Più informazioni su

(red.) E’ stato definito da più parti come un incontro positivo quello di ieri, mercoledì 24 aprile, nella sede dell’Associazione Industriale Bresciana per la situazione della Feltri di Marone dopo l’incendio dello scorso 19 aprile. La società, parlando con i sindacati, i rappresentanti dei lavoratori e i vertici di Aib, ha confermato la volontà di ripartire. E anche gli stessi addetti – 111 dipendenti, 7 apprendisti e 11 in somministrazione, per un indotto di 300 persone – sono stati tranquillizzati. Infatti, non ci saranno esuberi, saranno tutti ripresi nel lavoro e intanto trascorreranno un anno in cassa integrazione. E per aiutare le famiglie dei lavoratori, l’azienda ha annunciato come supporto economico di voler anticipare gli ammortizzatori sociali in attesa che vengano attivate le procedure, probabilmente già da lunedì 29 aprile.

Di questo e della situazione aziendale si parlerà anche domani, venerdì 26, in prefettura a Brescia. Dai vertici societari fanno sapere che i reparti di tessitura e termofissaggio, quelli non coinvolti dall’incendio, potrebbero ripartire già da maggio. Nel frattempo anche la circolazione ferroviaria sulla Brescia-Edolo resta chiusa in quel tratto per pericoli di crolli dell’azienda verso i vicini binari. Su questo fronte la compagnia Trenord continuerà i servizi di autobus sostitutivi e intano sono stati modificati gli orari di percorrenza. Tutte le informazioni sul sito trenord.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.