Tetto a fuoco, un ferito e famiglia evacuata

Mercoledì 23 sera a Botticino. Le fiamme partite dalla canna fumaria hanno distrutto una parte di copertura. Padrone di casa portato in ospedale.

Incendio(red.) Nella prima serata di mercoledì 23 marzo è divampato un incendio sul tetto di un’abitazione nella frazione San Gallo a Botticino, nel bresciano. Il rogo si è sviluppato intorno alle 20, probabilmente dalla canna fumaria che non avrebbe funzionato a dovere. Le fiamme dal tetto hanno poi attecchito sulle tegole e fino ad abbassarsi verso le travi di contenimento del soffitto. La famiglia residente all’interno, formata da padre, madre e due bambini, ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, poi giunti sul posto con vari mezzi. Il padrone di casa ha cercato di limitare i danni con l’aiuto di alcuni vicini, ma ha respirato il fumo restando intossicato.
Per lui è stato disposto il trasferimento in ambulanza verso l’ospedale con il trattamento nella camera iperbarica. I pompieri, intanto, hanno impiegato un paio di ore per domare le fiamme, costretti anche a rimuovere alcune parti del tetto. I danni sono ingenti, mentre la famiglia, rimasta incolume a parte il padre, è stata evacuata e costretta a trascorrere la notte da amici e parenti. Gli addetti antincendio hanno bonificato l’area e verificato la situazione anche nel corso della notte per evitare che si accendessero altri roghi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.