Quantcast

Muscoline, incendio doloso alla “Eco Project”

Le fiamme sono divampate nella notte di martedì distruggendo due automezzi della ditta. Trovata una tanica con resti di combustibile. Intimidazione o vendetta?

Più informazioni su

(red.) E’ stato un incendio doloso quello divampato l’altra notte alla “Eco Project” di Muscoline, nel Bresciano.
Gli inquirenti nutrono pochi dubbi sulla natura dolosa del gesto, forse un’intimidazione o una vendetta, che ha mandato in fumo due automezzi della ditta che si occupa di diversi campi, dalla pulizia e videoispezioni di condotte, alla sistemazione di tetti, pulitura di camini e posa di reti antivolatili.
Sopralluoghi sul luogo del rogo sono stati effettuati dai carabinieri di Gavardo e del Nucleo operativo di Salò che hanno rinvenuto in via Longavina una tanica sospetta, contenente resti di combustibile, forse utilizzata da ignoti malviventi per spargere il liquido infiammabile.
Il titolare dell´impresa, Claudio Garzetti, ha escluso di aver ricevuto minacce o richieste di denaro. Le fiamme sono scoppiate tra le 3 e le 4,30 di martedì mattina. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Salò che hanno domato l’incendio e messo in sicurezza la zona. Sul posto, per i rilievi, anche gli uomini del Sis, il reparto investigazioni scientifiche dell’Arma dei carabinieri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.