Quantcast

Nave, addio a Ivo Fabbri: sue le armi preferite sui set cinematografici

E' scomparso a 94 anni il fondatore dell'azienda di armi Fabbri di Nave: le sue creazioni utilizzate anche sui set di numerosi film internazionali. I funerali mercoledì a Pieve di Concesio.

Più informazioni su

Nave. Nave saluta Ivo Fabbri, classe 1928, imprenditore e fondatore della  Fabbri di Nave, azienda armiera bresciana, scomparso domenica all’età di 94 anni.
Originario di Sant’Arcangelo di Romagna, Fabbri aveva dato vita, in Valtrompia, ad un’officina specializzata e ricercata nella costruzione di armi,  comparse anche su diversi set cinematografici internazionali. Armi cesellate come gioielli, pezzi unici assoluti, prodotti in numero limitatissimo e per questo preziosi.
Le creazioni di Fabbri, che era affiancato in azienda dal figlio Tullio, erano state acquistate dal John Milius, regista di «Conan il barbaro» e «Un mercoledì da leoni», ma comprate anche da Steve Spielberg, Tom Sellec, Eric Clapton e dal re Juan Carlos di Spagna.

Nel 1962 fondò con Daniele Perazzi la «Perazzi e Fabbri» che sfornò uno dei fucili che nel 1964 a Tokio vinsero l’oro olimpico.
L’azienda cambiò strada nel 1965, separando le carriere dei loro fondatori: Fabbri si spostò poi a Concesio dove l’azienda si specializzò in armi da caccia.
I funerali di Fabbi sono fissati per le 14 di mercoledì 11 maggio nella basilica minore di Sant’Antonino martire di Pieve di Concesio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.