Valtrompia, un orso tra i boschi della Corna Blacca

Tracce del passaggio di un plantigrado (o forse due) rilevate nei pressi dei capanni da caccia. L'esemplare è alla ricerca di cibo prima del letargo invernale.

Più informazioni su

(red.) Le tracce ci sono, e sarebbero inequivocabilmente quelle di un orso, ma la certezza che si tratti di un plantigrado la si avrà solamente dalle analisi del pelo rinvenuto nei luoghi dell’avvistamento.
Secondo la  Polizia provinciale di Brescia, alle pendici della Corna Blacca si aggirerebbero due orsi, che, affamati, sarebbero alla ricerca di cibo scendendo fino ai capanni di postazione fissa dei cacciatori, dove troverebbero la miscela di cibo utilizzata per gli uccelli da richiamo, come testimoniano le foto di gabbie divelte.
Le ultime incursioni  sono avvenute a  Ono Degno, comune di Pertica Bassa in zone abbastanza ravvicinate tra loro. Avvistamenti e segnalazioni della presenza di un plantigrado erano già avvenute la scorsa primavera e in estate, nella zona di Paspardo, dell’Eridio e attorno a Bagolino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.