Quantcast

Quantum Festival, gli stili di vita sostenibili al centro dell’evento

(red.) La settima edizione del Festival QUANTUM – promosso dalla Città di Gardone Val Trompia in collaborazione con l’I.I.S. “C. Beretta”, Officina Liberty, CSMT Polo Tecnologico di Brescia e Amici della biblioteca – torna con una formula mista che vede occasioni in presenza ed altre in streaming. Nei suoi anni precedenti il Festival ha superato le 13.000 presenze coinvolgendo studenti, pubblico generico e imprese.

Quest’anno la manifestazione si sviluppa intorno al tema “Stili di vita sostenibili”, tema declinato attraverso incontri, laboratori virtuali ed in presenza, un Innovation Lab che coinvolge le scuole ma anche quattro aziende che fanno dell’innovazione e della ricerca avanzata la loro cifra distintiva oltre che della ricerca della sostenibilità.

I luoghi del Festival tornano ad essere quelli classici: biblioteca, Parco del Mella e scuola, seppur il coinvolgimento degli studenti sarà ancora virtuale attraverso collegamenti per seguire le conferenze o per svolgere attività proposte come le Escape Room.

Il Festival inizia il 18 ottobre e termina il 23 ottobre. Vede tre conferenze serali con meccanismo misto in presenza e streaming; due conferenze in orario scolastico, dedicate alle scuole ma aperte a chiunque si voglia collegare; due seminari a cura di Officina Liberty; alcuni laboratori aperti su iscrizione dove i temi trattati sono resi concreti ed operativi proprio per tradurre gli stimoli teorici in azioni pratiche. Il sito www.quantumgvt.it sarà il punto di riferimento delle attività della settimana.

Si prevede, inoltre, un Innovation Lab, inserito nel progetto “Geometrie di Valle: per un Piano Integrato della cultura in Valle Trompia”, promosso da Comunità Montana di Valle Trompia quale Ente capofila; progetto che ha meritato il contributo di Regione Lombardia nell’ambito dei “Piani Integrati della Cultura”

Questa è la seconda edizione del Val Trompia Innovation Lab, nato per promuovere percorsi di Innovazione Aperta in cui imprese e altre realtà locali propongono le proprie sfide a giovani talenti, startup, PMI innovative e nuove organizzazioni, al fine di favorire una contaminazione di idee, innovazione e professioni. Quest’anno verrà affrontato il tema della comunicazione della transizione ecologica tramite i social media: unendo contenuti teorici e pratiche di progettazione alla possibilità di intraprendere un’esperienza sul campo, durante i due giorni della manifestazione i partecipanti del Val Trompia Innovation Lab dovranno rispondere ai bisogni di innovazione green delle aziende del territorio attraverso le soluzioni proposte dal paradigma delle 9R, realizzando una social campaign video per comunicare, attraverso le modalità e i trend di TikTok, i contenuti della soluzione.

Il Festival, quindi, si conferma come un’occasione di approfondimento di grande valenza per il nostro territorio e ripropone la visione strategica – nata dal progetto Officina Liberty – di un ecosistema dell’innovazione dove Scuola, Comune, Imprese e Persone sono insieme per la grande sfida dell’innovazione al servizio della qualità della vita delle nostre Comunità.

Tutti gli appuntamenti del Festival sono gratuiti ma è richiesta la prenotazione tramite il sito www.quantumgvt.it

Per partecipare agli appuntamenti in presenza sarà necessario esibire il Green Pass.

 

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

CONFERENZE SERALI

Lunedì 18 ottobre

Ore 20.30 – Capannoncini del Parco del Mella (conferenza trasmessa anche in streaming)

La sostenibilità per i territori: le lezioni della pandemia

Giampiero Lupatellieconomista, vicepresidente di CAIRE Consorzio e Presidente di Atlante srl, Socio fondatore dell’Archivio Osvaldo Piacentini – introduce nella riflessione generale sulla sostenibilità il “punto di vista dei territori”, cioè l’incidenza che hanno le scelte di come organizzare le diverse attività umane nello spazio – in particolare rispetto alle relazioni tra città e territori non urbani – nelle diverse e più recenti fasi dello sviluppo capitalistico.  

Nel suo ultimo libro “Fragili e antifragili”, l’autore si interroga in particolare sulle trasformazioni economiche, sociali e istituzionali che la pandemia Covid19 ha determinato nell’organizzazione del territorio nazionale mettendo sotto scacco i due principali fattori di successo globale dell’urbanizzazione – densità e mobilità – e aprendo qualche nuovo scenario anche per i territori non metropolitani.

Mercoledì 20 ottobre

Ore 20.30 – Capannoncini del Parco del Mella (conferenza trasmessa anche in streaming)

Un futuro più sostenibile è possibile? Best practices dai progetti Europei per la mobilità elettrica

Un futuro più sostenibile è solo immaginabile o è davvero realizzabile?

Attraverso l’analisi delle principali iniziative Europee per i trasporti e per la mobilità sostenibile, Michela Apruzzese e Giulia Renzi – Project Manager presso ICOOR-UNIMORE – cercheranno di dimostrare come sia possibile modificare abitudini e comportamenti per rendere la nostra routine più green.

L’esperienza di alcuni progetti europei finanziati dal programma Horizon 2020 ci aiuterà a comprendere l’importanza di posizionare l’ambiente in cima alle nostre priorità.

Collaborazione, consapevolezza e tecnologia: ecco le parole chiave che guideranno l’incontro aiutandoci a comprendere il nostro impatto, il nostro ruolo e il valore delle nostre scelte.

Venerdì 22 ottobre

Ore 20.30 – Capannoncini del Parco del Mella (conferenza trasmessa anche in streaming)

Zero Waste e autoproduzione, introduzione ad un impatto leggero sulla Terra

Per affrontare seriamente il problema dei rifiuti è fondamentale un’azione congiunta di istituzioni, imprese e cittadini. Ma quali sono i principi ai quali attenersi per cambiare stile di vita? E cosa possiamo fare nel nostro quotidiano? Elisa Nicoli – scrittrice di libri a tematica ambientale, green influencer e content creator per Autoproduco, Il laboratorio dell’autoproduzione (Instagram e autoproduco.it) – ci mostrerà molti esempi di oggetti utili per adottare un nuovo stile di vita e alcune semplici ricette per realizzare prodotti di uso quotidiano.

CONFERENZE MATTUTINE dedicate alle scuole ma trasmesse in streaming e quindi accessibili a tutti.

Martedì 19 ottobre

Ore 11.00 – Online

Noi siamo foresta. Per un buon rapporto con alberi e boschi

Come ripristinare una relazione con le foreste che ci permetta di conservare noi stessi e di essere felici? Con il prof. Giorgio Vacchiano – ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l’Università Statale di Milano – esploreremo le foreste del mondo e gli alberi dietro casa: un mondo in costante cambiamento che ci regala molto più di quanto non pensiamo. Un mondo forte ma fragile, dalla cui conservazione dipende la vita di tutti noi.

Giovedì 21 ottobre

Ore 10.00 – Online

Le grandi sfide della scienza: l’invenzione del metro

Pochi anni dopo la Rivoluzione francese un gruppo di scienziati tentò di realizzare quello che non era mai riuscito a nessuno: unificare le unità di misura. Nel tentativo di definire e far adottare da tutti il Sistema Metrico Decimale si mise in campo una delle più avvincenti e complesse missioni scientifiche. Due squadre di geodeti si imbarcarono in una spedizione rocambolesca durata 7 anni.

Alan Zamboni ci ricorda che se oggi usiamo il metro lo dobbiamo a loro, se oggi possiamo sognare di coinvolgere tutto il mondo in un grande sforzo collettivo dobbiamo guardare con curiosità e interesse a chi c’è riuscito.

SEMINARI OFFICINA LIBERTY

Martedì 19 ottobre

Ore 10.00 – Palazzina Liberty e online

Il nuovo paradigma della Sostenibilità: strumenti di misurazione, monitoraggio e prevenzione. Il caso Fast Track Covid19

La sostenibilità è ormai una condizione necessaria, un elemento imprescindibile. È strategico non solo attuarla, ma anche e soprattutto misurarla in modo coerente. La “Bussola della Sostenibilità” è lo strumento che consente di misurare il grado di sostenibilità di un’iniziativa e di avere a disposizione un metodo pratico e pragmatico che entri a far parte della quotidianità del mondo industriale. Anche la crisi generata dalla pandemia di COVID-19 ha richiamato drammaticamente l’attenzione sulla necessità di implementare nuove strategie per il perseguimento degli obiettivi del modello di sostenibilità. A questo scopo è stato sviluppato l’innovativo metodo Fast Track, che consente di monitorare i patogeni in matrici ambientali quali l’aria e le superfici acque, garantendo una risposta rapida ai pericoli epidemici e un aumento della salute e del benessere della comunità.

Relatori
Viola Nicolardi, Innovazione Gestionale CSMT
Laura Treccani, Ricerca Applicata e Sostenibilità del Prodotto CSMT

Venerdì 22 ottobre

Ore 10.00 – Palazzina Liberty e online

Digital Acceleration: il percorso di trasformazione digitale sostenibile

L’obiettivo di digitalizzare la fabbrica si raggiunge attraverso un percorso tecnico, tecnologico e culturale che implica un necessario cambio di mentalità. Nell’era dell’Industry 4.0, le reti di automazione industriale necessitano di caratteristiche specifiche, non solo in grado di garantire uno scambio sicuro di informazioni in tempo reale, ma anche di trasportare una mole di dati per la quale spesso queste reti non sono state progettate. Prendersi cura delle reti è dunque di fondamentale importanza nel percorso di trasformazione digitale. I dati generati in quantità sempre maggiore da macchine e sensoristica IoT diventano vero valore se trasformati in informazione utile nei processi decisionali. Il contenuto di informazioni può infine essere tale da innescare anche vere e proprie evoluzioni del modello di business aziendale.

Relatori
Giancarlo Turati, Presidente innexHUB (Digital Innovation HUB del territorio bresciano)
Daniele Rovetta, Profibus Profinet CSMT
Gabriele Zanetti, R&D CSMT
Andrea Pasotti, Innovazione Gestionale CSMT

SABATO SCIENTIFICO: LABORATORI

Sabato 23 ottobre

Ore 9.30 – Capannoncini del Parco del Mella

Dopo una breve introduzione teorica che illustrerà il ciclo di vita di un detersivo, come leggerne l’etichetta, quali sono le alternative possibili. quali gli ingredienti da usare e come trattare le varie zone di casa, durante il corso verranno preparati alcuni prodotti che i partecipanti porteranno a casa con sé:

  • Smart Dust (detersivo in polvere per lavastoviglie)
  • Brilliant! (brillantante / ammorbidente / anticalcare)
  • Riflessive (spray vetri e specchi / sgrassante)
  • Papera WC (detergente per WC)
  • Lust pasta (crema lavante goduriosa)

Docente del corso: Elisa Nicoli, scrittrice di libri a tematica ambientale, green influencer e content creator per Autoproduco, Il laboratorio dell’autoproduzione (Instagram e autoproduco.it)

Durata del corso: 2 h 30

Sabato 23 ottobre

Dalle 14.30 – Villa Mutti Bernardelli

Alimenti-amo: un percorso sull’alimentazione sostenibile

Un viaggio divertente e una riflessione sul cibo, per nutrire la sostenibilità ambientale e mangiare sano e sicuro

I bambini dai 6 ai 10 anni scopriranno, con un approccio ludico ed interattivo, il cibo attraverso i cinque sensi; la piramide alimentare; come scegliere il cibo in base alla stagionalità e nel rispetto della biodiversità.

I ragazzi dagli 11 ai 14 anni affronteranno attività di carattere prettamente scientifico legate alle sostanze nutritive e alla digestione, in particolare le reazioni chimiche, gli amidi e i grassi.

A cura di: AmbienteParco, science center dedicato alla sostenibilità ambientale situato all’interno del Parco dell’Acqua, in pieno centro storico a Brescia.

Durata del laboratorio: 45 minuti

Sabato 23 ottobre

Dalle 14.30 – Villa Mutti Bernardelli

Disegniamo con la carta riciclata

La sostenibilità passa dall’idea che tutto può rinascere a nuova vita, anche ciò che pare solo uno scarto.

Fata Smemorina utilizza da decenni il riciclo creativo in ogni sua forma: oggi ci insegnerà come costruire carta riciclata e come disegnare utilizzando diversi tipi di carta.

Laboratorio per famiglie a cura di Catena Rossa alla Porta delle Fate, un agriturismo che si estende su 5 ettari tra boschi, prati e castagneti in cui Fata Smemorina e i suoi aiutanti, sotto la saggia supervisione di Marilenonna, ti accompagnano nel mondo della natura, della biodiversità, della fantasia e dei sentimenti!

In collaborazione con Ecomuseo di Valle Trompia

Durata del laboratorio: 60 minuti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.