Quantcast

La magia dell’arte incisoria in mostra a Gardone VT

S'intitola "Ars aemula naturae. L'arte incisoria a Gardone Val Trompia" e viene inaugurata sabato 9 ottobre alle 10,30 presso il Museo delle Armi e della tradizione armiera.

Più informazioni su

(red.) Sabato 9 ottobre alle ore 10,30 a Gardone Val Trompia apre i battenti la mostra dedicata all’arte incisoria presso il Museo delle Armi e della Tradizione armiera. S’intitola “Ars aemula naturae. L’arte incisoria a Gardone Val Trompia”. È un’esposizione voluta dall’amministrazione comunale per promuovere un settore artigianale riconosciuto come fiore all’occhiello delle produzioni valtrumpline.
La mostra desidera raccontare al pubblico i livelli raggiunti dall’arte incisoria contemporanea nell’ambito della decorazione delle armi (armi da fuoco e coltelli) che a Gardone Val Trompia rappresentano un’eccellenza con una secolare tradizione alle spalle.
L’incisione gardonese affonda le radici in un’abilità artigiana secolare, costituita da uomini sapienti ed esperti che hanno sempre vissuto del loro saper “fare” operoso, di poche parole, che hanno creato oggetti dall’elevato valore tecnologico ed artistico. Nei decenni i temi sono cambiati, insieme alla committenza, ma le capacità sono rimaste le medesime, accettando anche la sfida della concorrenza data da strumenti tecnologici che avrebbero potuto benissimo sostituire il lavoro manuale.

"Ars aemula naturae. L'arte incisoria a Gardone Val Trompia"

Gli incisori sono artigiani che domano con i loro tratti la luce e l’acciaio, realizzano immagini ricche di suggestioni ed emozioni in cui è bello perdersi per gustare i particolari, girovagando tra scene di caccia, quadri famosi, grottesche e tanto altro.
Il percorso sarà suddiviso in due sezioni: la prima presenterà armi antiche del 1600 e 1700 di pregiate produzioni bresciane e più in generale italiane, con incisioni di elevato valore artistico. La seconda sarà costituita dai lavori degli incisori gardonesi e bresciani, foto e stampe a grandezza naturale ed ingrandimenti delle incisioni.
L’accostamento tra antico e contemporaneo vuole far emergere l’aspetto artistico dell’incisione per renderlo comprensibile anche a chi non conosce la tecnica. Nell’immaginario comune l’incisione è legata all’arte, vista come materia scolastica o comprensibile solo a una piccola parte, e tante persone non conoscono minimamente il livello che ha raggiunto oggi questa tecnica su differenti supporti, soprattutto su armi e coltelli. L’oggetto antico sarà quindi un gancio per spiegare il contemporaneo.
La mostra sarà visitabile su prenotazione il martedì e il mercoledì dalle 14,30 alle 18,30, giovedì e venerdì dalle 09,00 alle 12,00 e dalle 14:30 alle 18,30, Sabato dalle 9,00 alle 12,00.
Per le prenotazioni telefonare allo 0305782392 o dal sito del Comune di Gardone Val Trompia, nella sezione Prenota online.

Ecco l’elenco degli incisori in mostra:
• Fabbrica d’armi P. Beretta, reparto incisioni
• Luca Bertella
• Diego Bonsi
• Mario Candito
• Aron Castelli
• Giorgia Contessa
• Gianfranco Ferrante
• Simone Fezzardi
• Firmo e Francesca Fracassi
• Max Gobbi
• Naida Giuseppina Martinelli
• Stefano e Luca Muffolini
• Gianfranco Pedersoli
• G.S. Pedretti
• Daniele Pozzi
• Aldo Rizzini
• Renato Sanzogni
• Andrea Tanghetti
• Team Terzi Engraving Lab
• Manrico Torcoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.