Quantcast

Donne in Valtrompia: nuovi centri antiviolenza a Nave e Lumezzane

(red.) Una nota informa che l’assessore delegato alle Politiche Antiviolenza e alle Pari Opportunità della Comunità Montana di Valle Trompia, Ivonne Valcamonico, nell’ambito delle politiche di prevenzione e contrasto alla violenza di genere promosse da Comunità Montana di Valle Trompia e dai diciotto comuni del territorio, presenta l’apertura di due sportelli decentrati del Centro Antiviolenza VivaDonna.
“L’iniziativa, promossa e finanziata da Regione Lombardia nell’ambito del progetto di sostegno alle attività della Rete Territoriale Antiviolenza di Valle Trompia, vede l’attiva collaborazione degli amministratori dei comuni di Valle Trompia e dell’associazione Casa delle Donne CaD di Brescia, gestore dal 2018 del Centro Antiviolenza VivaDonna di Gardone Val Trompia, nella persona della neo eletta presidente Viviana Cassini”.

“Obiettivo è la maggiore diffusione sul territorio valtrumplino delle iniziative e delle attività del Centro Antiviolenza VivaDonna”, si legge nel comunicato, “oltre ad una presenza utile alla sensibilizzazione sul fenomeno della violenza di genere, e garantire la possibilità di accesso alle prestazioni del centro anche per le donne che risiedono in comuni lontani dalla sede centrale. Gli sportelli, che avranno sede nei territori dei Comuni di Lumezzane e di Nave, saranno gestiti da operatrici del Centro VivaDonna con apposita formazione e preparazione per l’accoglienza e il sostegno a donne vittime di violenza. Come per tutte le attività del Centro, le prestazioni sociali, psicologiche e legali degli sportelli saranno garantite a titolo gratuito”.

“Grazie alla sensibilità e interessamento dell’assessore alle Politiche Sociali del comune di Lumezzane, Sonia Peli, lo sportello di Lumezzane prende avvio lunedi 26 luglio presso il municipio di Lumezzane con apertura settimanale il lunedi dalle 15 alle 18. Lo sportello è dotato di numero di cellulare dedicato 331.1276117 a cui rispondono le operatrici del Centro VivaDonna dal martedi al sabato”, informa il documento. “Il sindaco Tiziano Bertoli e la consigliera alle Pari Opportunità Giada Stefana del comune di Nave, con la preziosa disponibilità e collaborazione della presidente della Cooperativa Futura, Camilla Bonazza, hanno invece sostenuto l’apertura dello sportello per il territorio della bassa valle che prenderà avvio il prossimo 27 luglio con apertura settimanale il martedi dalle 15 alle 18 presso un piccolo edificio indipendente di proprietà comunale, precedentemente utilizzato come ambulatorio medico, sito di via Scuole n.11 a Cortine di Nave. Il recapito telefonico dedicato dello sportello di Nave è 331.1276110 a cui, come per Lumezzane, risponderanno operatrici del Centro Antiviolenza VivaDonna dal martedi al sabato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.