Quantcast

Villa Carcina, manda all’ospedale un 13enne. “Faceva il bullo contro mio figlio”

L'aggressione era avvenuta ai primi di gennaio. Il 34enne si sarebbe vendicato per quanto occorso al figlio.

(red.) Ha confessato l’uomo che a Villa Carcina all’inizio dell’anno ha picchiato un 13enne compagno di scuola del figlio. La procura di Brescia ha chiuso le indagini iniziate dopo aver raccolto la testimonianza del ferito che era finito in ospedale con il femore rotto. Ne dà notizia il Giornale di Brescia citando fonti giudiziarie.
L’uomo, ora accusato, all’inizio aveva detto che il giovane avrebbe riportato quelle ferite cadendo da solo, ma in realtà lo stesso adulto è poi passato a un’altra versione. Cioé quella di aver colpito il 13enne perché quest’ultimo avrebbe avuto continui atteggiamenti da bullo nei confronti del proprio figlio.

La spedizione punitiva, come poi era emerso, era avvenuta sotto l’abitazione del 13enne che si stava recando a scuola, pochi giorni dopo una lite avuta con il coetaneo. E il padre di questo, dopo essersi sentito dire dal dirigente scolastico di non poter fare nulla, avrebbe deciso di compiere da solo la propria vendetta contro il giovanissimo gambiano. Tanto da mandarlo in ospedale con una prognosi di quasi un mese per le varie ferite alle gambe, alle braccia e al volto.

Per quei fatti l’aggressore, un 34enne residente in Valtrompia, era stato denunciato e ora è accusato di lesioni personali. Tra l’altro, anche il 13enne era già stato denunciato alla procura dei minori per atti persecutori. Di fronte ai nuovi sviluppi, l’uomo si è scusato e sembra che si stia attivando per risarcire la famiglia del 13enne. Dal punto di vista giudiziario potrebbe chiedere una semplice messa in prova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.