Coronavirus a scuola, nuovi casi tra studenti a Concesio e Gargnano

Uno positivo nell'elementare Ca' de Bosio in Valtrompia. Altro caso nella stessa classe media sul Garda già isolata.

(red.) Come era prevedibile, l’esplosione dei nuovi casi positivi al Covid-19 in Lombardia e anche il forte aumento nel bresciano nel corso di questa seconda ondata si sta riflettendo anche nelle scuole. Tanto che ogni giorno che passa si aggiunge all’appello qualche classe costretta alla quarantena per la presenza di studenti, insegnanti o personale risultati positivi ai tamponi. Uno degli ultimi episodi più recenti è arrivato ieri, venerdì 30 ottobre, dall’elementare Ca’ de Bosio di Concesio, in Valtrompia, dove in una classe seconda uno studente è risultato positivo.

Quindi, l’intera classe di 25 bambini è stata posta in isolamento a casa insieme ad altri alunni di un’altra classe che con quel soggetto risultato positivo condividevano il servizio di mensa. Per questo motivo, a partire da lunedì 2 novembre dovrebbe essere trovato un nuovo spazio per il pranzo. Vista la positività emersa, anche alcuni docenti hanno ricevuto l’indicazione di isolarsi, mentre tutti gli studenti coinvolti dovranno sostenere la didattica a distanza fino al 4 novembre.

Sempre ieri, venerdì, si è aggiunto un altro caso nella stessa classe terza della media a Gargnano dove, dopo il primo caso, un altro studente è risultato positivo. Salgono così a due i casi registrati ed entrambi nella stessa classe che dovrà proseguire con le lezioni online. Ancora a livello scolastico, come era già noto, a Borgo San Giacomo il sindaco Giuseppe Lama, in polemica con l’Ats, ha deciso di chiudere le scuole elementari e medie fino al 4 novembre dopo l’emersione di nuovi casi positivi.

Nel frattempo, la stessa Agenzia di Tutela della Salute di Brescia, che gestisce il territorio esclusa la Valcamonica, ha fornito una serie di dati legati proprio al contagio che interessa l’ambito scolastico. Dalla scorsa metà di settembre, quindi dall’inizio dell’anno, sono 3.309 gli studenti isolati, così come lo stesso destino ha raggiunto 169 tra docenti e personale. 257, invece, al momento i positivi di 233 classi appartenenti a 154 scuole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.