Lumezzane, controlli antidroga della Polizia in due scuole superiori

Con l'unità cinofila non è stato trovato nulla. Ma alcuni studenti segnalati hanno ammesso di aver fumato spinelli.

(red.) Ieri mattina, martedì 6 ottobre, a Lumezzane, in Valtrompia, nel bresciano, la Polizia locale del paese con l’unità cinofila della municipale di Gardone ha effettuato una serie di controlli antidroga nelle scuole superiori del paese – all’Itis e al Don Tedoldi – per contrastare l’uso di stupefacenti tra gli studenti. Nell’ambito delle attività istituzionali svolte per il contrasto di questi fenomeni, connessi soprattutto allo spaccio di sostanze stupefacenti, in accordo con i dirigenti scolastici degli istituti interessati, gli agenti hanno effettuato delle ispezioni in alcune classi.

Dopo i controlli non è stata rinvenuta alcuna droga tra i banchi, gli zainetti o i giubbini degli studenti controllati. Nonostante questo, alcuni minorenni sono stati segnalati dal cane antidroga in quanto i loro vestiti o i loro zaini risultavano “contaminati”. Alcuni di loro hanno ammesso di aver fumato cannabis nei giorni precedenti. La Polizia municipale ha annunciato che i controlli andranno avanti per il resto dell’anno scolastico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.