Sarezzo, cadono massi sulla ciclabile. Pista chiusa a pedoni e ciclisti

Lunedì sera alcune pietre sono finite negli orti e anche sulla pista. Sarà urgente un intervento di ripristino.

(red.) Dall’altra sera, da lunedì 7 settembre, la pista ciclabile della Valtrompia, nel bresciano, è percorribile da Sarezzo verso sud, mentre a nord è stata interrotta al confine con Gardone. Infatti, in via Marconi, dove si trovano anche alcuni orti, una serie di massi si sono staccati dalla montagna precipitando a valle colpendo i piccoli appezzamenti agricoli e anche la ciclopedonale.

Per fortuna in quel momento non c’erano pedoni o ciclisti in movimento. In ogni caso, i testimoni che hanno avvertito il rumore precedente alla frana hanno avvisato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune Ruggero Gervasoni inducendo alla chiusura del tratto di ciclabile.

Non è la prima volta che la pista viene interrotta proprio a Sarezzo, dopo che lo scorso novembre del 2019 le intense piogge avevano fatto cedere la strada dietro i campi da tennis. Ora si valuterà con la Comunità montana e la Regione Lombardia un intervento per ripristinare la pista. Senza dimenticare che un fenomeno franoso avvenuto a Noboli di Sarezzo mantiene l’attenzione sulla fragilità dei fronti montuosi della valle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.