Concesio, boom degli abbandoni di rifiuti: 112 multati in sei mesi

Report diffuso sui primi sei mesi dell'anno sul fronte della spazzatura. Aumento i furbi a piedi o in bicicletta.

(red.) Il valore della raccolta differenziata dei rifiuti è di tutto rispetto, con il 77%, ma a Concesio, in Valtrompia, nel bresciano, c’è una situazione preoccupante di continuo abbandono dei rifiuti fuori dai cassonetti. E c’è chi ha preso gusto, soprattutto pedoni e ciclisti che, praticamente impossibili da sanzionare se non in flagrante, non esitano a raggiungere le isole ecologiche liberandosi dei sacchetti. Questa situazione emerge da un report diffuso dal Comune e riferito ai primi sei mesi del 2020.

Le tre telecamere appositamente installate all’altezza proprio delle isole ecologiche hanno immortalato oltre 300 episodi di abbandono della spazzatura. E come detto, se i pedoni e ciclisti (200) sono impossibili da identificare ai fini della sanzione, gli occhi elettronici hanno invece portato a emettere 112 multe da 150 euro ciascuna tra quanti si sono mossi in auto, le cui targhe sono state immortalate.

La media delle quantità da fuori cassonetto in paese è di 20 tonnellate al mese, ma preoccupano anche le imprese e gli artigiani che decidono, in modo illegale, di gettare rifiuti speciali tra i normali cassonetti. Una situazione che sta inducendo il Comune a valutare la possibilità del sistema misto o della raccolta porta a porta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.