Quantcast

Femminicidio Agnosine: “Tutele alle donne che denunciano”

E' la posizione dei parlamentari bresciani della Lega sull'omicidio di Giuseppina Di Luca, la 46enne uccisa a coltellate dall'ex marito nel paese valsabbino.

(red.) “Il brutale femminicidio di Agnosine (Brescia, ndr.) dimostra purtroppo come esista un problema sociale che occorre affrontare e risolvere, nel rispetto dei diritti delle donne ma soprattutto della vita umana. Predisporre controlli e tutele adeguate alle donne che denunciano è l’unico modo per cercare non solo di invertire la tendenza ma anche per incentivare quelle donne che ancora non denunciano per paura a farlo. Non è accettabile che in alcuni contesti familiari prevalga ancora la cultura del dominio e del possesso, serve interrompere questa scia di sangue inaccettabile per un Paese civile”.

Lo dichiarano in una nota i parlamentari bresciani della Lega: il senatore Stefano Borghesi ed i deputati  Simona Bordonali, Giuseppe Donina, Paolo Formentini, Eva Lorenzoni, Matteo Micheli e Raffaele Volpi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.