Quantcast

Non ce l’ha fatta il 13enne recuperato nel Chiese a Vestone

Lunedì sera il ragazzo si era tuffato nel corso d'acqua in compagnia di quattro amici che, non vedendolo riemergere, avevano lanciato l'allarme. Spirato all'ospedale di Bergamo.

(red.) Non ce l’ha fatta Fallou Diop, il 13enne di origine senegalese che lunedì sera era stato raccolto in condizioni disperate nelle acque del fiume Chiese nei pressi di Nozza di Vestone. Il ragazzo si era tuffato nel corso d’acqua in compagnia di quattro amici che, non vedendolo riemergere, avevano lanciato l’allarme.
Il giovane era stato raggiunto e portato a riva da un ciclista di passaggio, ma le sue condizioni erano apparse subito gravissime. Trasportato in elicottero all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, purtroppo non è riuscito a sopravvivere. Lascia la famiglia che risiede  a Mocenigo con due bambini più piccoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.