Quantcast

Ponte Caffaro, in arrivo un ponte militare provvisorio per la viabilità

Ieri un vertice in prefettura per presentare l'iniziativa prima di restaurare il ponte vecchio e adeguare quello nuovo.

(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 22 aprile, in prefettura a Brescia si è svolto un vertice per cercare di risolvere la viabilità al Ponte Caffaro, al confine tra la provincia di Brescia e quella di Trento. Infatti, oltre al sistema di lettura delle targhe attivo da oggi, venerdì 23, sul vecchio ponte in acciaio per evitare il transito, vietato, ai mezzi pesanti con più di 40 tonnellate, si è prospettato un altro ponte provvisorio.

L’iniziativa riguarda Bagolino nel bresciano e Storo in Trentino per un ponte militare stile Bailey. Si tratta di una struttura montabile che sarà fornita dalla Protezione Civile della provincia di Trento e pronta nell’arco di un mese per garantire il collegamento tra le due sponde.

Infatti, nel corso di quel periodo di funzionamento, il vecchio ponte in acciaio sarà restaurato e adeguato quello nuovo in prossimità della rotonda che in realtà è quadrata. E per il traffico pesante, Storo si è detto disponibile a far transitare sul propri territorio i camion durante questo periodo di lavori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.