Quantcast

Nuvolera, attira e spara ai cinghiali nella sua cava: denunciato

Il titolare della cava trasformata in un poligono di tiro è stato pizzicato mentre sparava a un animale.

(red.) Nei giorni precedenti a martedì 16 marzo il titolare cacciatore di una cava a Nuvolera, in Valsabbia, nel bresciano, è stato denunciato per aver ucciso un cinghiale vicino alla propria struttura di riferimento. Dell’episodio dà notizia Bresciaoggi. Sembra che il cacciatore abbia allestito un punto di alimentazione per questi animali selvatici per attirarli e poi colpirli. I carabinieri forestali hanno quindi raggiunto il posto per un appostamento e notato il cacciatore che aveva sparato a un animale.

A quel punto è scattato l’intervento bloccando il titolare della cava. In più, a bordo del veicolo dell’uomo c’erano un caricatore e due carabine dotate di cannocchiale, un pugnale e un visore notturno. Tra l’altro, in un periodo in cui la stagione venatoria è ampiamente finita.

Ma non solo, perché i militari hanno anche notato che la cava era stata trasformata in un poligono di tiro abusivo e hanno anche trovato il cinghiale che era stato abbattuto. Il cacciatore, che ha decine di fucili detenuti in modo regolare, è stato denunciato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.