Gavardo, violentano giovane in casa del fidanzato: due condannati

Ieri la sentenza a 6 anni e tre mesi per due uomini. Nel 2017, con un altro, hanno violentato una 24enne.

(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 4 febbraio, dal tribunale di Brescia è arrivata una sentenza di condanna a 6 anni e tre mesi di reclusione nei confronti di due nigeriani accusati di violenza sessuale di gruppo. Nel corso dell’udienza la vittima, una 24enne connazionale dei due condannati, ha raccontato che nel 2017 in un appartamento di Gavardo, in Valsabbia, si sarebbe recata in visita dal fidanzato (uno dei condannati ieri) con il quale avrebbe avuto un rapporto consenziente.

Ma in seguito sempre la donna sarebbe stata bloccata e stuprata da altri due, di cui il secondo sentenziato ieri. Così l’ex fidanzato e l’altro uomo, di 30 e 36 anni, ieri si sono sentiti pronunciare la sentenza e dopo aver scontato la pena saranno espulsi. Quel giorno anche una terza persona era coinvolta, ma si è resa irreperibile. Agli atti dell’inchiesta erano finiti i verbali del pronto soccorso in ospedale al quale la donna si era rivolta e anche la denuncia ai carabinieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.