Da Idro a Capovalle per nascondere la droga, giovane arrestato

Sabato sera i militari hanno seguito l'operaio 24enne. In un secchio sotto terra nel bosco hashish e marijuana.

(red.) Lo scorso sabato sera 14 novembre i carabinieri bresciani della stazione di Idro hanno arrestato un operaio di 24 anni, fino a quel momento incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, dipendente di un’azienda alimentare, era tenuto sotto controllo dagli stessi carabinieri a causa dei continui viaggi sospetti che di sera conduceva alla guida del furgone aziendale in direzione di Capovalle.

Così sabato sera lo hanno seguito e notato abbandonare il mezzo, per poi entrare tra i boschi. Subito dopo lo hanno bloccato e lui ha cercato di disfarsi di quanto in suo possesso, ma anche di spingere uno dei carabinieri per fuggire. E’ stato quindi bloccato, mentre una prima perquisizione sul posto ha portato a scoprire due etti di hashish e un altro etto e mezzo di marijuana, con un coltello a serramanico, in un secchio sotto terra.

Un altro controllo con l’unità cinofila e al chiaro ha portato ad emergere altri 75 grammi di hashish e un bilancino di precisione. Il giovane arrestato ieri è stato anche condannato a 1 anno e quattro mesi di reclusione, ma ha anche incassato una denuncia per aver violato il dpcm sugli spostamenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.