Teschio di un bambino, padre di Iuschra: “Spero ancora che sia viva”

E' stata una giornata particolare quella di ieri per il padre della ragazzina scomparsa nel luglio del 2018.

(red.) E’ stata una giornata particolare, drammatica e anomala quella di ieri, lunedì 5 ottobre per la famiglia di Iuschra Gazi nel momento in cui è emerso il ritrovamento del teschio dalle sembianze di un bambino. E il fatto che quei resti siano stati trovati nella zona non lontana dal teatro della scomparsa della ragazzina affetta da autismo il 19 luglio del 2018 mette in agitazione i genitori. A partire dal padre Liton Gazi che, interpellato dal Giornale di Brescia, sottolinea come ieri mattina in molti lo chiamassero per quella notizia.

Anche perché il ritrovamento era avvenuto nell’intricata selva tra Caino e Serle, nel bresciano, ai piedi dell’altopiano di Cariadeghe. E c’è la sensazione che il maltempo del fine settimana possa aver mosso il sottofondo del bosco portando in superficie quanto c’era sotto. In ogni caso, servirà il test del dna (anche fino a un mese di tempo) per capire con certezza se si trattino dei resti della ragazzina. Il padre, che spera ancora che la figlia sia viva, dice che si metterà l’anima in pace nel momento in cui dovesse essere confermato che quel cranio è della ragazzina.

Al momento sono in corso gli accertamenti tra i carabinieri avvisati di quel ritrovamento, la procura di Brescia che aveva aperto l’inchiesta e anche chi dovrà effettuare il controllo su quelle ossa. La famiglia si è per il momento affidata al proprio avvocato in attesa di nuove comunicazioni che però non arriveranno a breve.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.