Prevalle, niente mascherine e troppa gente: chiusi pizzeria e bar

Esito dei controlli della Polizia locale nel fine settimana sul fronte della sicurezza e delle misure anti-contagio.

(red.) Lo scorso weekend tra sabato 26 e domenica 27 settembre gli agenti bresciani della Polizia locale di Prevalle sono stati impegnati in una serie di controlli anche per verificare il rispetto delle misure di contenimento e anti-contagio. E due locali sono finiti nel mirino a causa del mancato uso delle mascherine e dei troppi assembramenti.

Oltre a una sanzione da alcune centinaia di euro, entrambi i locali si sono visti disporre la chiusura per cinque giorni, ma la prefettura di Brescia, informata della situazione, potrebbe anche decidere di allungare il periodo di serrata. I primi guai hanno riguardato una pizzeria d’asporto dove all’interno il titolare e i clienti non indossavano la mascherina.

Ma gli agenti hanno anche verificato la poca tracciabilità dei prodotti e un lavoratore scovato sul retro la cui posizione è al vaglio. Problemi anche in un bar dove si stava svolgendo una festa a base di karaoke. All’interno gli operatori hanno verificato che c’era troppa gente in base alle nuove regole e in più hanno anche fatto fermare la musica, oltre l’orario stabilito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.