Gavardo, falso invalido truffa l’Inps per 100 mila euro: denunciato

Una rissa in un bar a fine 2019 ha portato i carabinieri a scoprire la sua reale situazione sanitaria: era sano.

(red.) Quella rissa che lo avevo visto partecipe alla fine del 2019 in un bar di Gavardo, in Valsabbia, nel bresciano, lo ha fatto finire nei guai. Ai carabinieri e alla procura di Brescia sono stati necessari alcuni mesi di indagini per scoprire che quel soggetto era un falso invalido e che dal 2014 dall’Inps avrebbe preso oltre 100 mila euro tra pensione e accompagnamento, ma senza averne diritto. L’uomo, un 57enne ex artigiano che attualmente vive a Flero, si era fatto riconoscere la piena invalidità da una commissione medica dopo un incidente stradale.

Incassando così finora 87 mila euro di pensione e 20 mila di accompagnamento. Alla fine del 2019, però, in un bar di Gavardo aveva avuto una rissa con un’altra persona tanto da tentare anche di lanciargli una sedia. Solo in seguito, secondo gli inquirenti, lui avrebbe di nuovo indossato il busto e messo le stampelle alla presenza dei militari. L’uomo, però, non ha fatto i conti con il fatto che il bar era dotato delle telecamere di sorveglianza. Così i carabinieri della compagnia di Salò, visionando il filmato, hanno potuto appurare la presunta falsa invalidità del 57enne. L’uomo è stato quindi denunciato per truffa aggravata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.