Coste Sant’Eusebio e moto, due autovelox a Caino e Vallio Terme

Saranno operativi dai prossimi dieci giorni. Limite a 50 km orari al Colle e 70 km orari lungo la provinciale.

(red.) A partire da lunedì 18 maggio, anche se all’interno della propria regione di residenza, si potrà tornare a spostarsi lungo le strade e senza dover giustificare i movimenti. Una situazione che, insieme alla stagione più calda in arrivo, consentirà ai motociclisti di tornare alle gite della domenica. Ma i centauri dovranno stare attenti se vorranno percorrere la provinciale 237 del Caffaro tra Caino e Odolo, nel bresciano.

Quei chilometri di strada che toccano anche Vallio Terme e Agnosine sono spesso finiti nel mirino per la sicurezza, con incidenti e cadute di motociclisti, anche a causa dell’alta velocità. Per questo motivo nei giorni successivi, come dà notizia il Giornale di Brescia, entreranno in funzione due autovelox.

Uno al km 17 a Caino e l’altro a Vallio Terme verso Odolo. Saranno in grado di rilevare la velocità e potranno far scattare le multe in caso di superamento dei limiti (anche da parte delle auto). Quindi, non più di 50 chilometri orari al colle di Sant’Eusebio e limite a 70 km orari sulla provinciale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.