Gavardo, scoppia una rissa armata in piazza: tre arresti

Mercoledì sera una donna ha lasciato in auto la figlia piccola per partecipare allo scontro avvenuto per un debito.

(red.) E’ incredibile quanto successo mercoledì sera 15 aprile nella centrale piazza Zanardelli a Gavardo, in Valsabbia, nel bresciano. Una coppia formata da una 23enne e un 33enne avrebbero contattato prima al telefono un conoscente chiedendogli di restituire 50 euro che gli avevano prestato. E dall’altra parte si sono sentiti dire di un appuntamento in piazza per risolvere la questione. Il problema è che si erano subito comprese le reali intenzioni dei tre.

Tanto che la coppia si è presentata sul posto in auto e la madre ha lasciato la figlia nel veicolo parcheggiato. Subito dopo è nata una rissa tra i tre e armata di crick, coltello e bastone. Chi stava assistendo alla scena ha quindi chiesto l’intervento dei carabinieri della stazione di Gavardo e quelli del Radiomobile di Salò che hanno arrestato tutti i componenti e per rissa. Tra l’altro la giovane era ancora armata della lama. Dopo il fermo, nella convalida per rissa è stato disposto per tutti l’obbligo di dimora nei loro paesi di residenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.