Casto, scontro con l’Apecar fuori dal benzinaio. Muore a 81 anni foto

Bruno Dolcetti è stato sbalzato dal mezzo dopo essersi ribaltato. E' morto dopo essere arrivato in volo al Civile.

(red.) Ennesima vittima sulle strade della provincia di Brescia. L’ultimo tragico incidente si è verificato ieri mattina, mercoledì 26 febbraio, pochi minuti prima di mezzogiorno sulla provinciale 3 in territorio di Casto, in Valsabbia. Bruno Dolcetti detto “Pacio”, 81 anni e residente proprio nel paese, era alla guida della sua Apecar e aveva appena raggiunto l’unico distributore di carburante presente sul posto. Dopo aver concluso il rifornimento, si è rimesso alla guida uscendo dal piazzale per tornare in paese. Ma nel compiere la manovra, non si sarebbe accorto dell’arrivo di una Smart condotta da un 55enne di Brozzo di Marcheno che stava scendendo verso Nozza e per raggiungere Salò.

L’impatto è stato inevitabile e tremendo, tanto che i due mezzi si sono ribaltati e l’anziano è letteralmente volato sull’asfalto dall’interno dell’abitacolo. Il gestore della stazione di servizio, che ha detto di essersi accorto solo per aver sentito il boato, ha allertato subito i soccorsi al 112. Sul posto si sono mosse l’automedica, un’ambulanza da Vestone, l’elicottero e anche gli agenti della Polizia stradale di Salò per ricostruire la dinamica. Se il 55enne di Brozzo era riuscito da solo a fuggire dal suo veicolo ed è stato poi solo medicato senza essere portato in ospedale, le conseguenze peggiori hanno raggiunto invece l’81enne.

Intubato sul posto e rianimato, è stato imbarcato sul velivolo di soccorso verso l’ospedale Civile di Brescia, ma poco prima di essere sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza è arrivato il decesso. Sul luogo dell’incidente sono giunti anche i carabinieri della stazione di Vestone per gestire la viabilità sulla strada chiusa fino alle 14,30 e mentre i vigili del fuoco si sono occupati di pulire la carreggiata ostruita dai rottami e dalle perdite di carburante. Appurata la dinamica, nelle ore intorno a giovedì 27 febbraio saranno fissati i funerali per Bruno Dolcetti che era pensionato e viveva da solo. Lascia una sorella, un fratello e i nipoti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.