Borno, “L’amore che resta-Concerto Live”: musica e solidarietà

Mercoledì 10 agosto alle 20,45 presso Villa Guidetti, l'evento benefico promosso dal circolo culturale La gazza e finalizzato a raccogliere fondi per l'Associazione Chiara Andreoli.

Borno. Tutto è ormai pronto per l’attesa serata di musica, emozioni e solidarietà con il gruppo rock “Zona Franca” a cui, mercoledì 10 agosto alle 20,45  presso il parco di Villa Guidetti di Borno (Brescia), si affiancheranno numerosi ospiti ed amici.
“L’amore che resta – Concerto Live” è l’evocativo titolo dello spettacolo che intende, attraverso la grande musica italiana ed internazionale degli anni ’60 e ’70, ricordare chi ci ha lasciato troppo presto e nel contempo fare beneficenza nei confronti di chi ha necessità di aiuto. Parte del ricavato dell’ingresso (a offerta libera) sarà infatti donato all’Associazione Chiara Andreoli, che da alcuni anni raccoglie fondi per finanziare e promuovere la ricerca scientifica e l’attività clinica per la lotta alle malattie oncologiche.

Quanto mai ricca ed variegata la presenza artistica: insieme alla cantante Simona Amorini, ideatrice ed organizzatrice della serata, saliranno sul palco la pianista Simona Cotti, la cover band “Zona Franca”, composta da Raffaele Cotti Piccinelli (chitarra e voce), Marco Corbelli (tastiere e voce solista), Enrico Pedersoli (batteria), Andrea Andreoli (basso e voce) e la partecipazione straordinaria di Valerio Zigatti (basso), ad accompagnare le splendide voci di Annalisa Baisotti, Paola Facchinetti, Michela Patrissi, Marco Cotti, Ettore Fazzina e Ceky Fiora, con l’accompagnamento “classico” di Chiara Ramazzini (flauto traverso), Lino Megni (Violino) e Fausto Solci (violoncello).

La manifestazione, che intende promuovere anche il buon gesto del volontariato, vede la collaborazione del Circolo Culturale La Gazza e il patrocinio del Comune di Borno.
In caso di maltempo o tempo incerto l’evento avrà luogo presso il pattinaggio.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.