Borno, escursionista cade sul Monte Arano: interviene il Cnsas

La donna ha riportato la sospetta frattura di una caviglia mentre scendeva dal rifugio Laeng, nel pomeriggio di lunedì. Soccorsa con l'elicottero, è stata trasferita in ospedale .

Borno. Intervento del Soccorso Alpino a Borno (Brescia) per un’escursionista rimasta infortunata durante una passeggiata nella zona del rifugio Laeng.
L’allarme è giunto attorno alle 17,30 di lunedì 4 luglio: i tecnici della Stazione di Breno sono stati attivati per una caduta avvenuta mentre la donna stava scendendo dal Monte Arano, nella zona del Era sopra l’abitato di Borno. La turista ha riportato la sospetta frattura di una caviglia.

Sono partite subito le squadre territoriali del Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico; alcuni tecnici sono saliti da Borno, altri dal Centro operativo di Esine. La centrale ha attivato anche l’elisoccorso di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza, decollato dalla base di Brescia.
I soccorritori, dopo un percorso che ha richiesto una quarantina di minuti di cammino, hanno raggiunto l’infortunata; nel frattempo è arrivato anche l’elicottero, che ha sbarcato il tecnico Cnsas di elisoccorso e l’équipe sanitaria. Dopo la valutazione, la donna è stata trattata, messa in sicurezza e imbarcata con il verricello a bordo dell’elicottero, per il trasporto in ospedale. L’intervento è terminato poco dopo le 19,30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.