“Darfo Boario Terme in Fiore” ha chiuso con 22mila visitatori

Darfo Boario Terme in Fiore

Darfo Boario Terme. “La biodiversità nella Valle dei Segni” è stato il fil rouge che ha accompagnato l’undicesima edizione della rassegna “Darfo Boario Terme in Fiore”, tornata dopo due anni di stop a causa della pandemia. Una nota dell’organizzazione informa che “in due giorni la rassegna ha fatto registrare numeri da record: sono stati circa 22 mila i visitatori che hanno affollato gli oltre 100 stand allestiti nel parco, che ha fatto da cornice anche a un ricco programma di spettacoli, laboratori creativi, musica, giochi, sfilate, concorsi, convegni e show cooking”.
L’evento, organizzato da Loretta Tabarini di PromAzioni360 per l’amministrazione comunale di Darfo, è stato come sempre una vera e propria “festa del florovivaismo”, ma non solo, che ha avuto un’appendice gustosa con la settima edizione del concorso gastronomico “Un fiore nel piatto”, che ha visto impegnati i ristoratori delle province di Brescia e Bergamo, e che è culminato con la cena di gala composta dalle quattro ricette vincitrici, a base di fiori ed erbe spontanee del territorio, scelte da una giuria di qualità presieduta da Elio Ghisalberti e composta da Enrico Costanza, Simone Massenza, Alessandro Caccia e da Antonino Floridia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.