L’ospedale di Esine diventa centro locale per la cura della sclerosi multipla

Esine. Da oggi i malati dì sclerosi multipla potranno essere curati in Valcamonica, mai più lunghe e faticose trasferte all’ospedale dì Montichiari. La Regione Lombardia ha, infatti, autorizzato il reparto di neurologia dì Esine magistralmente diretto dalla professoressa Turla come centro di riferimento per la diagnosi e la cura della sclerosi multipla. Sono 120 i pazienti camuni attualmente seguiti a Montichiari che finalmente potranno essere curati in Valcamonica.

 

“Sono soddisfatto”, afferma l’assessore al Bilancio e Finanza di Regione Lombardia, Davide Caparini, “i malati di sclerosi multipla camuni potranno fare gli esami di II livello a Esine, con terapie adeguate e con costante monitoraggio senza sobbarcarsi viaggi lunghissimi. “Ringrazio la Direzione Generale Welfare per lo splendido lavoro fatto”, conclude Caparini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.